Press "Enter" to skip to content

Fatti e analisi

  • Il fronte segreto della pace in Ucraina

    In Ucraina non si può più parlare di «Ucraina» al singolare, perché si stanno creando piccole patrie. Ucraine dalle esigenze molto diverse. C’è una doppia escalation: quella della violenza sul campo e quella della tensione invisibile e degli episodi di reticenza interna. Le documentazioni internazionali circa le battaglie dal Donbas al nord fino alla fascia costiera

  • 🔍🌎 Il mondo questa settimana

    CHIPS E CLIMA CONTRO LA CINA [di Niccolò Locatelli] Due leggi degli Stati Uniti e un testo (white paper) della Repubblica Popolare Cinese riassumono l’andamento dello scontro tra Usa e Cina questa settimana. Con qualche anticipazione per il futuro e qualche messaggio ad altri attori. Le leggi sono il Chips and Science Act, firmato dal

  • Carta: Non tutti i russi muoiono per Putin

     Per la versione integrale della carta, scorri fino a fine articolo. La carta inedita a colori della settimana è dedicata alle perdite subite dai russi in Ucraina nei primi mesi dell’invasione, distinte per luogo di provenienza dei militari deceduti. In arancione i primi dieci territori per numero di morti sul fronte. L’esercito russo presenta una caratteristica

  • 📺 La Cina nella Guerra Grande. Tutte le sfide di Xi Jinping

    Puntata dedicata alle vecchie e nuove sfide che interessano la Repubblica Popolare Cinese, nel contesto più generale del conflitto in Europa orientale. In aggiunta alle turbolenze con Washington nell’Indo-Pacifico, il presidente Xi Jinping deve affrontare problemi di stabilità domestica prima del fondamentale XX Congresso nazionale del Partito comunista previsto in autunno. Rivedi la puntata sul nostro canale YouTube. Con Giorgio Cuscito. Conduce Alfonso Desiderio. Mappa

  • 📺 La Guerra Grande. Occidenti contro Cina e Russia

    Puntata dedicata al numero 7/22 di Limes La Guerra Grande, disponibile online, in queste edicole e in queste librerie. Non stiamo ancora vivendo la terza guerra mondiale. Ma la forte instabilità lungo la cortina di acciaio che in Europa orientale divide la sfera d’influenza americana da quella russa e le parallele turbolenze tra Washington e Pechino nell’Indo-Pacifico rendono la

  • Le 4 tensioni Usa che rischiano di scaricarsi sull’Europa

    Negli Stati Uniti si profilano all’orizzonte le elezioni di metà mandato. Una tornata elettorale pericolosa tanto per il presidente Joe Biden quanto per i democratici, incalzati entrambi dall’incubo di un ritorno sulla scena di Donald Trump e perennemente accusati dai repubblicani di non fare abbastanza per preservare il primato dell’America nel mondo. Il voto contribuisce, insieme a

  • 📺 Videoeditoriale: La Guerra Grande

    Il numero 7/2022 di Limes si intitola La Guerra Grande ed è dedicato alle conseguenze globali del conflitto scatenato dalla Federazione Russa in Ucraina. Il numero è disponibile online, in queste edicole e in queste librerie. Lucio Caracciolo lo presenta in questo video tratto dal nostro canale YouTube.

  • 📺 Taiwan, un mezzo fiasco cinese

    La visita a Taipei della speaker della Camera statunitense Nancy Pelosi ha generato proteste e minacce da parte di Pechino, che tuttavia non si è spinta oltre a un’esibizione aeronavale attorno all’isola. L’importanza di Taiwan per Xi Jinping.  Con Lucio Caracciolo, direttore di Limes. Rivedi la puntata sul nostro canale YouTube. Il grande confronto tra Stati Uniti e Cina è ampiamente trattato nel nuovo

  • La Colombia di Gustavo Petro e la ricerca dell’equilibrio

    L’arrivo al potere della sinistra in Colombia apre nuove sfide per la geopolitica del continente americano. Il presidente Gustavo Petro dovrà costruire da subito un equilibrio tra le diverse forze, domestiche ed internazionali, che fanno pesare i propri interessi sulla posizione internazionale di Bogotá (Bogotà). Molti i fronti aperti. Petro ha già dato alcuni indizi della

  • 🔍🌎 Il mondo questa settimana

    LO SBERLEFFO DEGLI USA ALLA CINA [di Niccolò Locatelli] Questa settimana gli Stati Uniti hanno dato una dimostrazione parziale di cosa significhi essere una superpotenza. Nel giro di poche ore hanno ucciso il capo della più blasonata organizzazione terroristica mondiale e inviato la terza carica dello Stato in un’isola con la quale non intrattengono relazioni

  • L’illusione di Kharkiv è simbolo involontario della strategia russa

    L’illusione del dopoguerra a Kharkiv La grande città di Kharkiv, nella sloboda ucraina, fa venire in mente la migliore classe intellettuale del paese, la ricerca universitaria, i percorsi di studio a buon prezzo per giovani provenienti dall’Asia, la bellezza delle opere di Pavlo Makov. Eppure c’è molto altro. L’intera regione è anche il simbolo involontario

  • Carta: Lo scontro tra Usa e Cina in Oceania

    La carta inedita a colori di questa settimana è un’anticipazione del numero 7/2022 di Limes La Guerra Grande (in uscita martedì 9 agosto) ed è dedicata alla crescente competizione tra Stati Uniti e Repubblica Popolare Cinese in Oceania. Washington e Pechino stanno organizzando piani concorrenti per estendere la rispettiva presenza nel cuore del Pacifico, sinora nella

  • Con una nuova dottrina navale, la Russia recinta il suo Artico

    La nuova dottrina navale russa, firmata dal presidente Vladimir Putin il 31 luglio scorso, manda in pensione quella del 2015 e aggiorna il salto in avanti (e nel vuoto?) del confronto tra Federazione Russa e Stati Uniti a qualche mese dall’inizio del conflitto in Ucraina. Ne allarga lo spettro e lancia una sfida (impari) al caposaldo

  • 📺 La guerra economica. Il dollaro è in declino ma il suo primato non finirà domani

    Il calo nelle riserve di valuta americana e la «dedollarizzazione» in atto nei rapporti commerciali di alcune regioni del mondo è campanello di allarme per Washington. Il punto sugli effetti delle sanzioni occidentali contro la Russia. Rivedi la puntata sul nostro canale YouTube. In collegamento Fabrizio Maronta. Conduce Alfonso Desiderio. Mappa Mundi è prodotta da Gedi Visual e Limes, rivista italiana di geopolitica.

  • La Cina si prepara ad accerchiare Taiwan

    La visita di Nancy Pelosi a Taipei getta le basi per l’ennesimo peggioramento dei rapporti tra Stati Uniti e Repubblica Popolare Cinese e, nello scenario peggiore, per una nuova crisi nello Stretto di Taiwan. In tal senso i prossimi giorni saranno cruciali. Dal 4 al 7 agosto l’Esercito popolare di liberazione (Epl) svolgerà delle “operazioni

  • 📺 Le purghe di Zelensky, la guerra delle spie e la morte di tre colonnelli

    Nel bombardamento di Vinnycja il vero obiettivo erano tre colonnelli dell’aviazione ucraina, secondo la ricostruzione del canale Parabellum, ed è probabilmente uno dei fattori che ha portato alla cacciata da parte di Zelensky del capo dei servizi segreti ucraini nell’ambito delle ‘purghe’ interne avviate lo scorso 17 luglio. La guerra delle spie nel conflitto ucraino.

  • La sfida fra le grandi potenze non è mai stata così instabile

    Il maltempo è un fenomeno di venti e piogge più o meno intensi generato solitamente dalla bassa pressione. La metafora metereologica descrive bene la situazione mondiale odierna: piena di vuoti di potere paragonabili alla bassa pressione, nei quali venti e piogge geopolitiche imperversano, fino al ritorno di nuovi equilibri equiparabili all’alta pressione. Strategicamente parlando, appare evidente

  • 📺 «L’Alaska alla Russia» (pensando all’Ucraina)

    Il 6 luglio il presidente della Duma, e stretto collaboratore di Putin, Volodin ha minacciato gli Stati Uniti di poter rivendicare l’Alaska, venduta dallo zar agli americani nel 1867. Solo una provocazione che però ha interessanti sottotesti geopolitici e possibili riferimenti con la guerra in Ucraina. Rivedi la puntata sul nostro canale YouTube. In collegamento Orietta Moscatelli. Conduce Alfonso

  • “La Guerra Grande”, il numero 7/22 di Limes

    Il numero 7/2022 di Limes si intitola “La Guerra Grande” ed è disponibile in queste edicole e in queste librerie. Potete leggerlo direttamente su questo sito abbonandovi a Limesonline e cliccando sui titoli dei singoli articoli (oppure sfogliando o scaricando il PDF). Il numero è disponibile – fuori dall’abbonamento a Limesonline – anche in ebook e su Kindle. Di cosa

  • La nuova Costituzione può cambiare la geopolitica del Cile

    La Convenzione costituente del Cile ha consegnato al presidente Gabriel Boric la bozza della nuova Costituzione. Dovrà sostituire quella del 1980, emanata durante la dittatura di Augusto Pinochet (1973-1989). Il prossimo 4 settembre la popolazione sarà chiamata ad approvare il nuovo testo in un referendum. I sondaggi indicano un possibile rifiuto del disegno preparato dalle sinistre